02/10/2016

Il Canovino Srl. Tenuta Il Canovino

Tenuta il Canovino

Il nostro fiore all'occhiello: Amarone della Valpolicella Classico Riserva


Epoche e terre unite da un destino familiare, quattro generazioni che da oltre due secoli si trasmettono un bagaglio di tradizioni, conoscenze e passione. Dopo il bisnonno, il nonno e il padre, è oggi Antonio Rambelli a proseguire l’attività di famiglia, coltivando con dedizione un giardino di 19 ettari affacciato su Verona, un angolo di Paradiso sulle assolate colline della Valpolicella, quella terra che da ragazzo gli faceva brillare gli occhi e sussultare il cuore: Tenuta Il Canovino. I terreni aziendali sono esposti a sud e si trovano a quote comprese fra i 170 e i 230 metri sul livello del mare. La particolare costituzione dei suoli – costituiti dalla disgregazione di formazioni calcareo dolomitiche, da basalti e depositi morenici e fluviali di origine vulcanica – assicura ad ogni grappolo caratteristiche uniche, che vengono poi esaltate attraverso il lavoro di cantina. L’Amarone della Valpolicella Classico Riserva è il fiore all’occhiello della produzione aziendale: le uve vengono lasciate appassire per circa cento giorni in cassette di legno, perdendo circa il 60% del loro peso; dopo la pigiatura il vino riposa in botti di rovere di Slavonia per quattro anni e a seguire affinato almeno un anno in bottiglia. Si ottiene un prezioso nettare dal sapore pieno, caldo e vellutato, dal profumo etereo e speziato, con sentori di ciliegia, mandorla amara e vaniglia.